Newsletter anticoagulazione.it - numero 13/2019

SE NON VISUALIZZI CORRETTAMENTE QUESTA E-MAIL CLICCA QUI

All’ESC 2019 carrellata di linee guida

Michela Perrone

Al Congresso Europeo di Cardiologia di Parigi sono state presentate le raccomandazioni per patologie come diabete e malattie cardiovascolari, sindromi coronariche croniche, dislipidemie, embolia polmonare acuta e tachicardia sopraventricolare. Gli esperti hanno insistito molto sull’importanza dello stile di vita nella prevenzione di queste condizioni.


Leggi tutto

Dapagliflozin, dal diabete allo scompenso cardiaco

Michela Perrone

La molecola, finora valida terapia anti-diabete, ha mostrato risultati importanti anche nel trattamento dello scompenso cardiaco nelle persone senza la malattia cronica. I risultati dello studio DEPA-HF sono stati presentati al Congresso Europeo di Cardiologia di Parigi.


Leggi tutto

ETNA-AF, edoxaban sicuro ed efficace in pazienti anziani con fibrillazione atriale non valvolare

Michela Perrone

I risultati a un anno dello studio osservazionale condotto in Europa, Asia centrale e Giappone ha fornito dati incoraggianti: l’incidenza di sanguinamenti maggiori, inclusi emorragia intracranica e ictus ischemico è stata generalmente bassa in tutti i gruppi di pazienti, compresi quelli anziani.


Leggi tutto

Meno eventi cardiovascolari nei diabetici sottoposti a intervento bariatrico

Vishwadha Chander, Michela Perrone

Fino al 35% di probabilità in meno di sviluppare problemi cardiovascolari o morte durante il periodo dello studio. È quanto ha dimostrato uno studio americano presentato all’ESC di Parigi. Trattandosi di un lavoro osservazionale retrospettivo, tuttavia, non ha stabilito alcun rapporto di causa-effetto.


Leggi tutto

Lo sport non logora chi lo fa

Redazione

Sembra essere questo il messaggio “pop” che emerge da uno studio coreano presentato all’ESC di Parigi: a godere dei maggiori benefici derivanti dall’attività fisica sarebbero le persone con problemi cardiovascolari, per le quali muoversi ridurrebbe il rischio di morte di una percentuale superiore a quella registrata nelle persone sane.


Leggi tutto

Più NAO, meno ictus ischemici

Redazione

Uno studio italiano presentato all’ESC di Parigi ha evidenziato una riduzione delle ospedalizzazioni legate a stroke ischemici in pazienti con fibrillazione atriale in concomitanza con l’aumento dell’uso di anticoagulanti (in particolare i diretti) nel trattamento di questa popolazione. Trattandosi di uno studio osservazionale, non è stato possibile stabilire una correlazione causa-effetto, ma il risultato positivo si accompagna anche a una maggiore aderenza alle linee guida internazionali.


Leggi tutto
NEWSLETTER
13 / 2019
Speciale ESC
 
A CURA DI
Daniela Poli
SEGNALA A UN COLLEGA
CONTATTA LA REDAZIONE

 

Oggi la Linea va allo Studio del Dr. Giuseppe Modugno, del reparto di Cardiologia dell'Ospedale Vittorio Emanuele II di Bisceglie.

Sei in terapia con un anticoagulante orale diretto? Partecipa al sondaggio

Redazione


Sei in terapia con un anticoagulante orale diretto (NAO)? Sai come si rinnova il piano terapeutico? Partecipa al sondaggio.


Leggi tutto

 
© 2019 Fondazione Arianna Anticoagulazione
Ricevi questa e-mail perchè pensiamo tu possa essere interesssato ai temi dell'anticoagulazione o perchè risulti iscritto al servizio di newsletter del sito anticoagulazione.it. Se non desideri più ricevere e-mail da Anticoagulazione.it CLICCA QUI Per modificare i tuoi dati CLICCA QUI
DISCLAIMER

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa