Newsletter anticoagulazione.it - numero 6/2019 - Speciale Laboratorio

SE NON VISUALIZZI CORRETTAMENTE QUESTA E-MAIL CLICCA QUI

Livelli ridotti di fattore XI avrebbero un effetto protettivo per la recidiva di TEV

Armando Tripodi

È quanto emerso da uno studio austriaco che ha osservato 815 persone per 8.5 anni. Sebbene la protezione impartita da livelli ridotti di FXI non sia così elevata, i risultati consentono di guardare con ottimismo allo sviluppo di nuovi farmaci antitrombotici con target FXI.


Leggi tutto

Quale ruolo ha il laboratorio per il paziente anticoagulato?

Armando Tripodi

Che sia in terapia anticoagulante con AVK o NAO, il paziente ha necessità di ricorrere al laboratorio, se non altro in caso di emergenza (pronto soccorso) o intervento chirurgico. I coagulometri portatili sarebbero di aiuto in alcune situazioni specifiche, ma purtroppo nel nostro Paese dispositivi e strisce reattive sono a totale carico dei pazienti.


Leggi tutto

Le terapie anticoagulanti in tasca: il punto di vista di SIBIOC e SIPMeL

Redazione

“Sarebbe importante che il documento arrivasse anche all’interno dei laboratori, dove non sempre tutti hanno conoscenze così approfondite”, ha notato Benedetto Morelli, coordinatore del gruppo di studio SIBIOC sull’emostasi...


Leggi tutto

NAO e test di laboratorio: quale convivenza?

Armando Tripodi

Di seguito riportiamo il commento a due importanti documenti che riguardano la terapia con anticoagulanti diretti e il suo rapporto con i test di laboratorio. Al recente congresso di Anticoagulazione.it è stato presentato un vademecum utile per medici di medicina generale e specialisti. Inoltre, quattro società scientifiche hanno pubblicato un documento di consenso (position paper) proprio su questo rapporto, talvolta sottovalutato.


Leggi tutto

Il significato dei livelli di D dimero nel plasma

Armando Tripodi

Si tratta di un parametro spia che gli esperti usano in particolari condizioni per capire se c’è una attivazione della coagulazione. Tuttavia, livelli aumentati nel sangue, riscontrati occasionalmente senza altri sintomi clinici spesso non hanno un significato riconducibile a una malattia o se ce l’hanno questo non è noto con certezza.


Leggi tutto

Obesità e rischio trombotico: due studi italiani

Armando Tripodi

Il primo studio ha analizzato il rapporto tra obesità e il livello di coagulabilità del sangue, evidenziando come questo sia più elevato nei soggetti sovrappeso e tenda a diminuire con il calo ponderale. Il secondo ha evidenziato che l’aspirina in questa categoria di pazienti ha un effetto anti-piastrinico inferiore rispetto allo stesso trattamento somministrato nei soggetti non-obesi.


Leggi tutto
NEWSLETTER
6 / 2019
Speciale Laboratorio
A CURA DI
Armando Tripodi
SEGNALA A UN COLLEGA
CONTATTA LA REDAZIONE

 

Sei in terapia con un anticoagulante orale diretto? Partecipa al sondaggio

Redazione


Sei in terapia con un anticoagulante orale diretto (NAO)? Sai come si rinnova il piano terapeutico? Partecipa al sondaggio.


Leggi tutto

 
© 2019 Fondazione Arianna Anticoagulazione
Ricevi questa e-mail perchè pensiamo tu possa essere interesssato ai temi dell'anticoagulazione o perchè risulti iscritto al servizio di newsletter del sito anticoagulazione.it. Se non desideri più ricevere e-mail da Anticoagulazione.it CLICCA QUI Per modificare i tuoi dati CLICCA QUI
DISCLAIMER

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa