La riforma che ha portato alla creazione delle Agenzie di Tutela della Salute (ATS), mette in serio pericolo la sopravvivenza dei centri TAO.

La funzione delle ATS è gestire, programmare e controllare oltre che di supervisionare sulla continuità delle cure ai pazienti in terapia cronica o gravi. Tra i loro compiti, rientrano anche la programmazione dell'offerta sanitaria, l'accreditamento delle strutture sanitarie e socio sanitarie, la negoziazione e acquisto delle prestazioni sanitarie e socio sanitarie.

Questo per i pazienti in terapia anticoagulante cronica si traduce nella chiusura dei centri TAO che seguono in Sardegna 18mila pazienti, anche se una stima più realistica ne conta 30mila.

La preoccupazione delle sezioni AIPA, Associazione Italiana Pazienti Anticoagulati, è evidente. I Presidenti si sono riuniti nei giorni scorsi per preparare un documento con le istanze da presentare alle istituzioni sanitarie. Una richiesta di incontro era già stata inviata all'Assessore Regionale della Sanità, al Direttore Generale Regionale e ad all'ASL di Sassari, ma non è stata ricevuta alcuna risposta.

Le sezioni AIPA sono decise a salvaguardare i centri TAO. Chiedono che siano ben distribuiti sul territorio, garantiscano l'omogeneità della gestione del ciclo terapeutico in ambito regionale e l'appropriatezza e l'efficacia delle terapie che devono essere prescritte da specialisti o da medici che hanno frequentato i corsi di formazione regionali. I Centri devono essere certificati sia per la prescrizione degli antivitamina K quanto dei nuovi anticoagulanti orali.

E informa Umberto Giordano, coordinatore regionale AIPA - "Vogliamo ribadire con forza che le riforme devono essere programmate con il consenso dei pazienti, la cui vita e la cui prevenzione dalle malattie non possono essere secondarie, ma al contrario, obbiettivo primario di ogni riforma, sia pure con un occhio al portafoglio pubblico".

Umberto Giordano

Coordinatore Regionale AIPA

Hai delle domande da porre all'autore?

Vuoi pubblicare un tuo commento in questa pagina?

il tuo commento sarà pubblicato dopo approvazione del CdR

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa