Davide Imberti
Direttore della Unità Operativa di Medicina Interna e del Centro Emostasi e Trombosi di Piacenza.

Il Dr. Davide Imberti spiega quali sono i fattori di rischio di sviluppo di un evento di tromboembolismo venoso (trombosi venosa profonda ed embolia polmonare) nei pazienti oncologici. Questi possono essere molteplici: l’intervento chirurgico, la chemioterapia, la radioterapia e anche le infusioni mediante cateteri venosi. È importante analizzare il rischio globale per il singolo paziente in modo da identificare e trattare i bisogni terapeutici della persona, specie in termini di eventuale farmacoprofilassi.

Potrai essere sicuro di non perderti neanche un video ed avrai la possibilità di lasciare commenti, interagendo con la redazione e tutti gli utenti di YouTube.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa