Individuare l’esperto di emostasi e trombosi in almeno il 40% delle aziende sanitarie di ogni Regione. È questo l’obiettivo che il Centro Nazionale Sangue ha proposto di inserire nei LEA, i livelli essenziali di assistenza, per permettere una migliore gestione del paziente in sala operatoria e evitare il più possibile i problemi legati al sangue.

Stefania Vaglio
Centro Nazionale Sangue

Individuare l’esperto di emostasi e trombosi in almeno il 40% delle aziende sanitarie di ogni Regione.
È questo l’obiettivo che il Centro Nazionale Sangue ha proposto di inserire nei LEA, i livelli essenziali di assistenza, per permettere una migliore gestione del paziente in sala operatoria e evitare il più possibile i problemi legati al sangue.
Il Patient Blood Management (PBM) è infatti una strategia che punta a ridurre il numero di complicanze e i giorni di degenza post-operatoria assicurando la migliore preparazione del paziente prima dell’intervento e la sua corretta gestione durante e dopo l’operazione. “L’individuazione dell’esperto in emostasi e trombosi è un aspetto molto importante perché dovrebbe rappresentare un’accelerazione molto forte nell’ambito della diffusione dei programmi PBM”, conferma Stefania Vaglio del Centro Nazionale Sangue.

Il presidente di FCSA Marco Moia commenta: "Come Presidente di FCSA plaudo incondizionatamente all'identificazione di un esperto di emostasi e trombosi ed alla definizione del suo ruolo che si rivela insostituibile nella complessità della diagnosi e cura delle malattie emorragiche e trombotiche. L'evoluzione tecnologica e farmaceutica in questo settore della medicina è impressionante e richiede quotidiano e specifico aggiornamento, oltre a grande dedizione. FCSA, con altre società scientifiche, resta impegnata in prima linea su questo fronte".

Nei prossimi mesi il Centro Nazionale Sangue si farà promotore di una survey diretta agli ospedali italiani che punterà ad avere il polso della situazione anche in quest’ambito.
Potrai essere sicuro di non perderti neanche un video ed avrai la possibilità di lasciare commenti, interagendo con la redazione e tutti gli utenti di YouTube.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa