I cateteri venosi centrali sono comunemente impiegati nei pazienti oncologici.

Il rischio di ictus ischemico nei pazienti con fibrillazione atriale aumenta con la presenza di altri fattori di rischio cardiovascolari, come età, ipertensione e diabete, tra gli altri.

Una delle situazioni più complesse nella terapia della trombosi associata al cancro si incontra in presenza di piastrinopenia.

Informare i cittadini, aggiornare i medici. Fin dal suo esordio sono state queste le parole chiave del portale Anticoagulazione.it, che da alcuni anni produce contenuti indipendenti per professionisti e pazienti su terapie anticoagulanti, ma anche consigli su lifestyle e benessere.

Dal 23 al 26 maggio si terrà a Venezia il 25° Congresso Biennale della European and Mediterranean League of Thrombosis and Allied Disorders, che riunirà i maggiori esperti internazionali sulla trombosi.

Uno dei nodi ancora da sciogliere della terapia anticoagulante riguarda i frequenti prelievi cui sono sottoposti i pazienti in cura con warfarin. Il farmaco va infatti costantemente dosato in base allo stile di vita del paziente, che deve essere disposto a prestare il suo braccio piuttosto di frequente alle siringhe.

TI PIACCIONO QUESTI ARTICOLI?
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Inserisci i tuoi dati per ricevere gratuitamente la newsletter di anticoagulazione.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Link alla Normativa